Crea sito

Weekend

Non ci sono abbastanza giorni nel weekend


WEEKEND

qualche idea per staccare la spina, tutte mete fattibili in un paio di giorni, potendo meglio tre, per evitare il traffico e sfruttare al meglio la permanenza sul posto.

ENTROTERRA GARDESANO:

una meta turistica molto popolare che accontenta praticamente tutte le tipologie di viaggiatori, l’offerta turistica è veramente impressionante: laghi, colline, borghi, parchi divertimenti, natura, cantine, solo per fare qualche esempio, anche l’offerta in tema di ricezione è svariata e per tutte le tasche, io ho soggiornato nel mese di settembre a Ponti sul Mincio (MN) una località strategica per la vicinanza a tutte le attrazioni che mi interessavano, anche per i pasti ho preferito evitare i ristoranti preferendo gli eventi enogastronomici che in quel periodo proliferano.

Valeggio sul Mincio (VR)

http://www.comune.valeggiosulmincio.vr.it/index.php/turismo

L’evento enogastronomico “Tortellini e Dintorni” (per il quale rimando alla sezione Eventi) è stata un’ottima scusa per organizzare un weekend fuori porta e scoprire, oltre alle delizie locali, lo splendido scenario dell’entroterra gardesano, nello specifico il percorso si sviluppa per le vie di Valeggio sul Mincio, comune in provincia di Verona a pochi chilometri da Peschiera del Garda ma l’occasione è stata ghiotta (è proprio il caso di dire in tutti i sensi) anche per rilassarsi tra le verdeggianti colline moreniche.

Pur trattandosi di un comune relativamente piccolo, Valeggio sul Mincio, presenta diverse attrazioni degne di nota, certamente una meta che accontenta un po’ tutte le categorie di viaggiatori: i golosi non potranno fare a meno del celebre tortellino “Nodo d’Amore” e perché no anche di un assaggio di vini DOC (Custoza, Bardolino e Lugana tra i più conosciuti della zona), gli amanti della cultura non mancheranno una visita al “Castello Scaligero” (XIII secolo) e alla “Chiesa di San Pietro in Cattedra” (XVIII secolo) con le attigue “Campane alla veronese” (XIX secolo), le famiglie apprezzeranno una passeggiata al “Parco giardino Sigurtà”, i romantici non possono trascurare la vicina frazione di Borghetto sul Mincio che, da sola, vale il viaggio (e anche un articolo dedicato…).

“Tortellini e dintorni” si tiene annualmente a settembre, ma può essere utile sapere che ogni quarta domenica del mese nella Piazza principale si svolge un “Mercatino dell’Antiquariato”.

Per informazioni e aggiornamenti: http://www.tortelliniedintorni.net/


Borghetto (VR)

http://www.borghitalia.it/

Mi collego al precedente articolo per suggerire di non lasciare Valeggio sul Mincio senza aver proseguito per Borghetto, piccola frazione distante solo un paio di chilometri e giustamente annoverata fra “I borghi più belli d’Italia.

La visita richiede solo poche decine di minuti dato che si tratta di un minuscolo villaggio composto da una manciata di case e qualche mulino tutt’ora funzionante adagiati sulle placide acque del Mincio; tuttavia gli scorci da cartolina che Borghetto regala potrebbero indurre a trascorrere molto più tempo seduti in un caffè o in uno dei ristoranti che servono il tradizionale tortellino ripieno detto “Nodo d’Amore” o addirittura trasformarsi in una fuga romantica vista l’offerta delle eleganti strutture Bed & Breakfast che da sole invoglierebbero qualsiasi innamorato a fare di Borghetto la meta ideale.

Se il partner latita non ci si sente abbandonati, le occasioni culturali non mancano, il Ponte Visconteo è teatro, annualmente, ogni terzo martedì del mese di giugno della “Festa del Nodo d’Amore”, evento da guinness dei primati durante il quale vengono servite migliaia di persone con il coinvolgimento dei ristoranti della zona.

Per informazioni ed aggiornamenti: http://www.ristorantivaleggio.it/IT/


Castellaro Lagusello (MN)

Si cambia provincia (da Verona a Mantova) ma ci si sposta in realtà solo di qualche chilometro e vale la pena farlo perché Castellaro Lagusello (frazione di Monzambano) è un altro de “I borghi più belli d’Italia” ed è stato insignito dal Touring Club Italiano della prestigiosa “Bandiera Arancione” ovvero il marchio di qualità riservato alle località che hanno saputo valorizzare il proprio territorio.

http://www.borghitalia.it/

http://www.bandierearancioni.it/

(Forse) meno noto del vicino ed affollatissimo Borghetto si trova in posizione collinare; poche case difese da una cinta muraria, un castello (da cui Castellaro, appunto) risalente al XII secolo, appartenuto alla Serenissima e successivamente ceduto ai nobili Arrighi che l’hanno mantenuto intatto trasformandolo, però, in residenza privata con annessi: chiesetta e, udite udite, laghetto a forma di cuore (da cui Lagusello, appunto).

Il parco della Villa, la cinta da cui si godrebbe di una bella vista lago e della campagna circostante possono essere visitati (con pochi Euro) esclusivamente su appuntamento ed al raggiungimento di gruppi minimi di partecipanti, meglio quindi programmare la visita se non si vuole rischiare di trovare i battenti chiusi (come è accaduto a me, sic!).

Per informazioni, prenotazioni ed organizzazione eventi privati: http://www.villaarrighi.it/

Le vie di Castellaro Lagusello ogni anno, in primavera, ospitano l’evento “Borgo in Fiore” una mostra mercato durante la quale vengono letteralmente invase da piante e fiori.

Per informazioni e aggiornamenti: http://www.borgoinfiore.it/

Un’ultima curiosità: al di fuori delle mura, nella zona dei parcheggi, si trova un campo di “tamburello” gioco di antichissime origini (addirittura di epoca greco romana!) diventato oggi disciplina sportiva praticata prevalentemente nei borghi italiani, con un pizzico di fortuna vi capiterà di assistere a partite o allenamenti.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *





*

Comment *