Crea sito

V-Day #2: torna l’ora legale…

Anche quest’anno, puntualmente, si ripresenta la farsa dell’ora legale, ebbene sì! Perché diciamocelo chiaramente: pensano davvero di poter ancora prendere in giro qualcuno? Che sia rimasto ancora qualche ingenuo convinto della fandonia del risparmio energetico? Quella, intendo, costruita a tavolino per consentire ai politici di turno di poter sbandierare ai quattro venti gli incredibili risultati della propria efficiente gestione; tra i pochi, peraltro, riconducibili al concetto di “legalità” che possono innocentemente certificare…

E quand’anche si risparmiasse sull’elettricità, siamo proprio certi che il bilancio sia favorevole, considerati tutti i conseguenti esborsi sociali legati al fisiologico aumento di incidenti stradali, di arresti cardiaci, e perfino di suicidi direttamente riconducibili al calo di concentrazione o, più in generale, al cambiamento?

E, definitivamente, se è vero che si risparmia, perché non ce la teniamo tutto l’anno questa meravigliosa invenzione? Perché mai accontentarsi di risparmiare solo sette mesi l’anno quando potremmo risparmiare per dodici? Perché costringere la comunità a trovare una propria collocazione tra la categoria “gufo” ovvero quella di coloro che sono maggiormente attivi la sera o “allodola” dei convinti, al contrario, che sia il mattino ad avere l’oro in bocca.

Come è facilmente intuibile per una come me, che andrebbe sempre a letto presto la sera e dormirebbe instancabilmente fino a tardi la mattina successiva, la costrizione ad arrovellarsi sulla categoria di appartenenza non è particolarmente ben vista, soprattutto se ciò si va ad aggiunge allo sforzo, già di per sé innaturale, di dover recepire quando sia il momento di spostare le lancette in avanti e quando indietro…

Ora legale

 

Comments are closed.