Crea sito

Focus #4: il cioccolato sta finendo!

Il cioccolato sta finendo… ovvero ne consumiamo più di quanto siamo in grado di produrne, una notizia allarmante per i più, azzarderei l’aggettivo “catastrofica” per chi, come me, può definirsi “cioccolatista anonimo” per fare un parallelismo con i dipendenti da altre sostanze… una di quelle che inversa la giornata nella migliore delle ipotesi, così mi sono scapicollata ad approfondire l’argomento per constatare che c’era da aspettarselo prima o poi…

Ebbene sì, perché non bastava che il cioccolato fosse buono, c’è anche chi si è preso la briga di sbandierare ai quattro venti un infinito elenco di doti ad esso attribuibili e qui si va dall’antiossidante, all’antidepressivo, passando per l’afrodisiaco qualora ci fosse stata la necessità di convincere i pochi restii a farne largo consumo…

Così tra un complimento al gusto e una lode alle proprietà la voce è arrivata all’orecchio dei cinesi con conseguenze immaginabili, e mi scusino gli animalisti ma mi viene da pensare che fortunatamente la teobromina contenuta nel cioccolato ha effetti tossici sui nostri amici a quattro zampe altrimenti ci toccherebbe contendere anche a loro il prezioso nettare…

Ora che il dado è tratto (dò per scontato che sia ormai irreversibile la tendenza al consumo dopo averlo assaggiato la prima volta) mi domando: se non basta perché non se ne produce di più? La risposta è tanto impensabile quanto disarmante: i coltivatori non traggono sufficienti profitti e convertono le piantagioni di cacao in piantagioni di banane.

Cioè, se ho ben capito, c’è chi preferisce le banane al cacao, incredibile ma vero… del resto, mi viene da dire, entrambi crescono su un albero e possono pertanto qualificarsi “frutti” purtroppo però dubito fortemente che riuscirò, prima o poi, a convertire anche i miei gusti.

Il cioccolato sta finendo

Comments are closed.