Crea sito

Archive of ‘Beauty’ category

Ricette possibili #3: a dieta, volendo…

Finalmente smascherato l’ipotiroidismo sviluppatosi con la gravidanza (rimasto latente per ben tre anni) e ottenuta dall’endocrinologa la cura palliativa (Eutirox a vita), non resta che coadiuvare il mio sopito metabolismo con la speranza di smaltire anche i chili post partum mai persi.

Fisso quindi un incontro con la nutrizionista per ottenere dei consigli specifici, il primo tragicomico appuntamento è interamente dedicato all’anamnesi e alla raccolta del mio “diario alimentare”: si parte con la colazione, cappuccino e brioche fanno storcere il naso alla dottoressa molto più del sapere che non è previsto alcuno spuntino a base di frutta o yogurt ad intermezzare la mattinata con conseguenti pranzi abbondanti in termini di quantità e di grassi.

Sembra rilassarsi solo alla notizia che talvolta al pomeriggio capita una merenda di frutta, per poi immediatamente rabbrividire e scuotere la testa alla notizia che è proprio la cena il momento critico della giornata caratterizzata prevalentemente da carboidrati e cioccolato, a nulla è servito cercare di farle capire che è difficile non chiudere in dolcezza la giornata…

Come era prevedibile lo sguardo di rimprovero si fa più eloquente della conseguente ramanzina verbale da cui scaturisce un piano nutrizionale veramente blando (della serie basterebbe non strafogarsi come fai per perdere con grande facilità i chili di troppo…) che, ciononostante, langue intonso nel cassetto della cucina…

Ricette possibili #3: a dieta!

Focus #5: Donne “curvy” più intelligenti delle magre!

Da qualche tempo i ricercatori universitari stanno snocciolando esiti di ricerche veramente interessanti: stavolta è il turno dei team delle Università di Pittsburgh (Pennsylvania) e dell’Università di Santa Barbara (California) che hanno recentemente pubblicato il risultato di un test condotto su un campione di 16000 rappresentanti del gentil sesso, secondo il quale le cosiddette donne “curvy”, ovvero quelle che hanno una maggiore sproporzione tra vita e fianchi, sarebbero più intelligenti delle magre.

E il motivo è uno, semplice, chiarissimo. Udite, udite: non è grasso ma Omega3!

Cosa vuol dire? Praticamente che questo acido grasso essenziale (che si deposita principalmente su fianchi, cosce e glutei) avrebbe un ruolo di prim’ordine nello sviluppo del cervello!

E ora scusate ma corro a prepararmi uno spuntino, non vorrei intaccare la mia formosa silhouette, con conseguenti risvolti intellettuali…

Donne curvy

Lezioni di sopravvivenza #3: bellezza post parto

Neomamme di tutto il mondo, dopo nove mesi di attesa e tanta fatica siete state ampiamente ricompensate dal vostro fagottino? Bene, il più è fatto penserete, ecco… non vorrei disilludervi, ma a meno che non siate state dotate da madre natura di curve da top model converrà prevedere di rimboccarsi le maniche piuttosto velocemente.

E attenzione, perché non mi riferisco ai ritmi pressanti dettati da allattamento, rigurgiti, cambi di pannolino, coliche e conseguenti notti (oltre che giorni) insonni, ma al tempo che necessariamente dovrete trovare anche per voi stesse, o, per meglio dire, per rimettere in forma voi stesse perché la pelle lucente e l’aspetto radioso che avevate durante la gravidanza troppo presto si trasformeranno in occhiaie, addominali cadenti, capelli sfibrati, unghie fragili, accumuli adiposi oltre che, non appena terminerete l’allattamento, seno flaccido.

Mi fermo qui perché non vorrei provocare un calo demografico, ma potrei accennare anche agli sporadici episodi che potrebbero verificarsi quali mal di schiena, incontinenza e, non scherzo, aumento della taglia dei piedi.

Quindi, lo so che è dura ma vi prego, trovate la forza di infilare una serie di esercizi ginnici tra una poppata e l’altra, ve lo chiede una che ha rimandato un pugno di mesi di troppo e si è ritrovata con il proprio invidiabile girovita preparto trasformato in un irriconoscibile tronco cilindrico.

Ah, dimenticavo, le saune e i trattamenti estetici purtroppo non fanno miracoli… giuro!

Bellezza post parto

Focus #3: bellezza in gravidanza

Donne incinte di tutto il mondo gioite, è finalmente arrivato (e direttamente dall’Istituto di Ricerca della Yashiva University di New York, mica pizza e fichi…), lo sdoganamento dei trattamenti di bellezza in gravidanza.

Ebbene sì, sembrerebbe che dopo il primo trimestre di cuscinetto, quello considerato più a rischio per la salute della mamma e soprattutto del bambino, sarà possibile tingersi i capelli (con colori senza ammoniaca e preferibilmente non direttamente sulla cute), fare la manicure (anche con applicazione di smalto e gel se fatta in locali ben ventilati per non aspirarne i fumi), sottoporsi a trattamenti corpo (rigorosamente massaggi, senza uso di apparecchiature o creme a base di caffeina e alghe) e perfino abbronzarsi (con moderazione, e solo con uso di creme ad alta protezione).

Ora io dico, i selezionatissimi ricercatori dell’Albert Einstein College of Medicine della suddetta Università avrebbero potuto dispensare qualche anticipazione sui loro studi; voglio dire: che esigenza c’era di diffondere posticipatamente e in un’unica soluzione tutti i risultati, perché privare tante future mamme di qualche piccolo trattamento incoraggiante soprattutto quando il pancione inizia a crescere, le smagliature incalzano e la camminata diventa sempre più assimilabile a quella di una papera.

Non sarebbe stato più conciliante buttare lì qualche anteprima ogni tanto del tipo “via libera con le tinte”, Dio solo sa quante crisi isteriche preparto avrebbero evitato!

Comunque tant’è, ormai il dado è tratto, beate coloro che posso beneficiare della conclusione di questi studi, alla luce dei quali viene quasi voglia (mi riferisco a chi come me ha dato in tempi di ostetricia austerità estetica, sic!), di fare il bis.

(Per mio marito…) Ho detto QUASI!

Bellezza in gravidanza